Consigli Utili

L’idratazione perfetta per mamme in attesa: L’importanza dell’acqua minerale durante la gravidanza

La gravidanza è un viaggio straordinario nella vita di una donna, fatto di gioia, aspettative e cambiamenti. Mentre molte future mamme prestano molta attenzione all’alimentazione e allo stile di vita, spesso sottovalutano un elemento fondamentale: l’acqua. In questo articolo, esploreremo l’importanza dell’idratazione durante la gravidanza e ti forniremo preziosi consigli su quanto bere e quale tipo di acqua scegliere. 

L’importanza dell’idratazione in gravidanza

Eliminazione delle Tossine

L’acqua svolge un ruolo chiave nell’aiutare il corpo a eliminare le tossine accumulate. Durante la gravidanza, quando il corpo materno sta lavorando sodo per sostenere la crescita del bambino, la necessità di eliminare le tossine diventa ancora più critica. L’idratazione sufficiente supporta i reni e il fegato nel loro lavoro di smaltimento delle sostanze indesiderate, mantenendo l’ambiente interno il più pulito possibile per il bambino in crescita.

Digestione Agevolata

Una digestione efficiente è essenziale durante la gravidanza per garantire che i nutrienti provenienti dalla dieta raggiungano il bambino in crescita. L’acqua contribuisce a mantenere il tratto gastrointestinale ben lubrificato, facilitando il passaggio del cibo e contribuendo a prevenire problemi digestivi come la stitichezza, comune durante la gravidanza. Un sistema digestivo sano è fondamentale per assicurare che il bambino riceva i nutrienti necessari per la sua crescita e lo sviluppo.

Assorbimento delle Sostanze Nutritive

Durante la gravidanza, il corpo materno lavora instancabilmente per assorbire e trasportare i nutrienti essenziali al bambino attraverso il flusso sanguigno. L’acqua è un componente chiave del sangue, e un adeguato apporto di acqua contribuisce a mantenere un volume sanguigno sufficiente per supportare questa importante funzione. Inoltre, l’acqua aiuta a mantenere la corretta densità del sangue, garantendo che le sostanze nutritive possano essere trasportate in modo efficiente al bambino in crescita.

Quanta Acqua Bere Durante la Gravidanza

Secondo le linee guida della Sinu, le donne in gravidanza dovrebbero mirare a un’assunzione quotidiana di 2700 ml di acqua, che è equivalente a circa 13 bicchieri standard. Tuttavia, è importante notare che questo valore è una stima generale e le esigenze idriche possono variare da persona a persona. La quantità di acqua necessaria dipende da vari fattori, tra cui l’età, il peso corporeo, l’attività fisica e le condizioni climatiche. È importante anche considerare che parte dell’apporto idrico può derivare dai cibi e dalle bevande diverse dall’acqua stessa. Frutta, verdura, zuppe e succhi di frutta contengono anche acqua e contribuiscono all’idratazione complessiva del corpo.

Ascolta il tuo corpo

Durante la gravidanza, è fondamentale ascoltare il proprio corpo. Se senti sete, è importante bere e non ignorare questa sensazione. Inoltre, in estate o in climi caldi, potresti aver bisogno di aumentare l’assunzione di liquidi per compensare la perdita di acqua attraverso la sudorazione.
Tuttavia, è importante evitare l’assunzione eccessiva di liquidi, poiché questo potrebbe mettere pressione sui reni e causare gonfiore.

Quale acqua scegliere e quale evitare

Per sostenere la crescita del bambino e la salute della futura mamma, è importante fare la scelta giusta quando si tratta di acqua. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Acqua oligominerale con basso contenuto di sodio: questo tipo di acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica e il gonfiore, comuni durante la gravidanza.
  • Acqua minerale carbonato-calcica ricca di calcio: il calcio è essenziale durante la gravidanza e l’acqua minerale con questo minerale può contribuire all’integrazione di magnesio e calcio. Il calcio ingerito dalla madre durante la gravidanza e l’allattamento influisce sul bilancio calcio del bambino fino ai 6 anni di vita.
  • Acque con pH Leggermente Acido o Neutro (tra 5 e 7,5): questo aiuta a stimolare una corretta digestione.
  • Evita le acque ricche di sodio durante la gravidanza poiché non aiutano a contrastare la ritenzione idrica tipica di questo periodo.

In conclusione, l’acqua è un elemento spesso trascurato ma fondamentale durante la gravidanza e l’allattamento. La scelta di un’acqua adatta può avere un impatto positivo sulla salute della madre e del bambino. Quindi, assicurati di mantenere l’idratazione in cima alla tua lista di priorità mentre vivi questa meravigliosa fase della tua vita.

Ecco alcune acque ideali per la gravidanza:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *